Integrare l’ombra

Mettere una persona davanti alla propria ombra equivale a mostrarle anche ciò che in essa è luce.
C. G. Jung

 

Ombra è luce?

Una volta iniziato il viaggio  oltre ad andare avanti, in contemporanea, dovrai anche  ‘discendere’.
9cdfb623743eb3d45b7c64acddde3440_scale-fujifilm-xpro-vortice-bianco-e-nero-b&n Voglio dire che ti troverai nella necessaria condizione di aprire la porta che ti separa dai tuoi sotterranei per andare a vedere cosa c’è lì sotto. Ci troverai oscurità, cianfrusaglie di ogni tipo, residui di emozioni, ricordi, ma soprattutto ci troverai una parte di te senza volto e sembianze. Una parte che sarà avvolta nell’ombra, che sarà ombra essa stessa. Si tratta  di un nucleo vivente  formato da pensieri, emozioni, istinti con cui non hai mai voluto fare i conti.  In questa che è la zona meno frequentata della tua coscienza, tra ragnatele e odor di chiuso hai imprigionato, fino ad oggi, ciò che ti irrita, non ti piace, ti spaventa di te stesso.  Ciò che la tua parte razionale, ordinata, chiara ha rifiutato.

Eppure questa entità che viene definita per l’appunto Ombra è necessaria non solo alla tua sopravvivenza, ma in verità è ancora più necessaria alla tua felicità. In essa non c’è nulla di per sé negativo in essa, nulla che sia male in senso assoluto, E’ una questione di interpretazione e di utilizzo di quello che l’Ombra contiene. In essa ci sono radici, fondamenta che sono le stesse  della tua parte razionale.

La tua parte chiara, esposta, ordinata, deve  incontrare, vedere , decifrare, comprendere e integrare amorevolmente la tua parte Ombra. Solo attraverso questo processo ti puoi riappropriare della tua più completa  e specifica natura.

Non temere di trovare qualcosa di spaventoso, di cupo, di brutto.

Scopri quel che c’è da scoprire. Qualsiasi cosa incontrerai devi comprenderlo e integrarlo. Fa parte di te. Ricorda che Goethe ha scritto:

Per cui seppure la tua ombra sarà molto nera rallegrati, vuol dire che  sei un’anima potenzialmente piena di luce.

Il metodo Divieni chi sei prevede mote tecniche per aiutarti in questa fase. Sperimenterai timore e imbarazzo. Nel costruire questa relazione proverai forse rabbia e altre emozioni spiacevoli. Ma tutto questo lascerà il posto alla meraviglia, alla sensazione di gioia tipica di chi riabbraccia una persona cara. Alla fine del processo ti sentirai integro, completo, più ricco, autentico, VIVO.