Divieni chi sei

Il dubbio

Tieniti al lato più luminoso del dubbio.
                              Lord Alfred Tennyson

È una delle forze che possono agirreality-surfing-6-la-forma-del-gregge-osservazionee su di te nel momento in cui  cominci a muoverti verso il vero te stesso. Il dubbio, come ogni forza, ha valore neutro, ossia può atterrarti o ti può spingere ad approfondire, a chiarire, per andare avanti con maggiore convinzione. Sfida il dubbio, accetta l’incertezza e il vacillamento che ti pone, ma non farlo per bloccarti o per indietreggiare immediatamente. Fermati solo il tempo necessario per porti le domande nel giusto modo, cosa ti sta chiedendo di chiarire la tua mente e la tua coscienza? Quali sono gli aspetti poco chiari? C’è diffidenza verso una situazione o verso qualcuno che si pone sul tuo cammino? A queste domande ti devi sforzare di dare una risposta. Se all’inizio è il vuoto, se ti manca la risposta, evita di arrenderti e di fermare il processo. Non indietreggiare. Mai! La questione è semplice, la domanda è posta in modo non decifrabile da quella parte di te che deve rispondere ( mente razionale, inconscio di superficie, inconscio profondo, anima, corpo). Riponi al domanda. Impiega le tue energie a porre  nella maniera idonea la domanda a te stesso, a una tua parte, e vedrai che arriverà la risposta. Dopo di che procedi pure.

Il dubbio spesso non è neppure tuo, lo hai preso in prestito da qualcuno che ti ha condizionato. Ebbene, restituiscilo al mittente in questo caso.  Il tuo dovere  si limita a fare i conti con i dubbi che sono tuoi e solo tuoi.  Risparmia le energie e respingi quelli che altri ti hanno innestato.

Il dubbio può essere una scusa, un alleato, può nascere da ignoranza, equivoco, intuizione, condizionamento, generalizzazione, semplificazione, complicazione, abitudine, sfida. Usalo al meglio, soddisfalo, ma senza venirne sopraffatto.  Decifra il suo scopo, il suo messaggio,  e fai quello che devi fare per superarlo e riprendere il viaggio.

Ma ricorda che è normale  vivere questo sentimento e che in fondo, fa pure bene. A tal proposito Pietro Abelardo scrisse:

“L’inizio della saggezza si trova nel dubbio; col dubitare noi perveniamo alla domanda, e col cercare possiamo arrivare alla verità.”